L'ex Luppi condanna il Legnago Salus ai play out. Virtus in extremis vince contro Fermana.


Allo stadio "Alberto Braglia"  di Modena si spegne per il Legnago Salus la possibilità di centrare la salvezza diretta e ora si aprono le porte dei play out per evitare la retrocessione in Serie D. Il Modena vince 3-0, mentre la Vis Pesaro può festeggiare la permanenza in Serie C con una giornata d'anticipo grazie al successo ottenuto in trasferta contro il Mantova. Nel primo tempo non arrivano i gol ma i biancazzurri di mister Colella sono sfortunati in modo particolare con Giacobbe che colpisce un doppio palo. Nella ripresa, l'ex Luppi (nella foto) sale in cattedra: suo il rigore che dà il vantaggio ai canarini e sempre dai suoi piedi arriva l'assist per Pierini che raddoppia; il tris arriva in contropiede con Castiglia e il Legnago Salus alza definitivamente bandiera bianca.

La Virtus batte in trasferta la Fermana e riscatta il passo falso di domenica scorsa contro la Sambenedettese. Poche le azioni degne di nota nel primo tempo con le due squadre che vanno all'intervallo sullo 0-0. Nella ripresa, meglio la formazione marchigiana ma la porta dei rossoblù resta inviolata con i pali che salvano Sibi. Nel recupero, quando la partita sembra incanalata nel pareggio, ci pensa De Marchi a siglare il gol partita e al triplice fischio finale Gigi Fresco può alzare le mani al cielo.

Nelle altre partite, Padova e Perugia vincono e si mantengono in testa a pari punti, mentre il Sudtirol non va oltre il pareggio; nella zona calda della classifica vince solo l'Imolese che aggancia al quart'ultimo posto il Legnago Salus; Arezzo e Ravenna si dividono la posta mentre l'Alma Juventus Fano pareggia contro la Triestina.