Mano pesante del giudice sportivo con Boys Gazzo


Tra le decisioni del giudice sportivo di questo mercoledì, spiccano in Seconda Categoria le sanzioni ai danni del Boys Gazzo.

La formazione del presidente Marco Magro ha iniziato l'anno nel peggior dei modi, perdendo in casa 1-2 contro la Nuova Cometa Santa Maria tuttavia sembra che nella gara abbia influito un arbitraggio non all'altezza. 

Al Boys Gazzo sono state inflitte due ammende: una di 100 euro per atteggiamento minaccioso e insulti verso l'Arbitro - da parte dei propri sostenitori - mentre lo stesso di accingeva ad uscire dall'impianto sportivo e una di 80 euro per presenza, a fine gara, nei locali degli spogliatoi di persona non autorizzata che insultava sempre il direttore di gara.

Il giudice sportivo ha inoltre squalificato due giocatori che sono stati espulsi domenica: quattro giornate sono state inflitte a Coelati Rama Maicol perché teneva un comportamento minaccioso nei confronti dell'arbitro appoggiandosi con il petto ed lo offendeva ripetutamente: il giocatore veniva allontanato solamente grazie all'intervento dei propri compagni di squadra; tre giornate sono state inflitte a Nicola Modulon per comportamento irriguardoso e gravemente offensivo nei confronti del direttore di gara.

Il Boys Gazzo è sempre stata una squadra che ha fatto della coesione di gruppo il suo punto di forza e lascia perplessi il fatto di essere stata preso così di mira, chissà cosa avrà scritto l'arbitro nel suo referto per infliggere delle sanzioni così pesanti.