Molto lavoro per il Giudice Sportivo dopo le gare di Coppa. Sviste per Alpo Club 98 e Borgo Trento .


Dopo la prima giornata di Coppa disputata domenica scorsa, puntuali sono arrivate questo mercoledì le decisioni del giudice sportivo che ha dovuto esaminare molti ricorsi. 

Alcuni incontri riguardavano squadre veronesi: in Prima Categoria Bevilacqua-Ospedaletto Euganeo, Olimpica Dossobuono-Caselle, Quaderni-Alpo Club 98, Pastrengo-Malcesine, Peschiera-Montebaldina Consolini; in Seconda Categoria Borgo Trento-Cadore e Spes Poiana-Bonavigo; alla fine, solo due incontri non sono stati omologati.  

In Prima Categoria è stata fatale la svista dell'Alpo Club  98 che ha impiegato il giocatore Alessandro Carraro nella sfida contro il Quaderni, nonostante non fosse regolarmente tesserato. Il giudice sportivo ha inflitto all'Alpo Club 98 la punizione della perdita della gara con il risultato peggiorativo rispetto a quello conseguito in campo (da 4-2 a 3-0) e l'ha penalizzato di un punto in classifica; inoltre ha squalificato per un turno il giocatore Carraro, ha inflitto alla società un'ammenda di 60 euro e la squalifica è inibito il dirigente Marco Migliorini fino al 20 Settembre. La classifica del girone 4 del Trofeo Veneto di Prima Categoria diventa: Olimpica Dossobuono 3 (3-0), Quaderni 3 (3-0) Caselle 0 (0-3) e Alpo Club 98 -1 (0-3).

In Seconda Categoria, errore analogo del Borgo Trento nella sfida contro il Cadore: è emersa l'irregolarità del tesseramento del giocatore John Igbinebion nel momento dell'ammonizione. Anche qui il giudice sportivo ha applicato il regolamento: per il Borgo Trento, che sul campo aveva pareggiato 0-0, è arrivata la sconfitta per 3-0; alla società è stata inflitta un'ammenda di 60 euro; il giocatore Igbinebion è stato squalificato per una giornata e Alberto Tommasoni inibito fino al 20 Settembre. 

La classfiica del girone 6 del Trofeo Veneto di Seconda Categoria diventa: Cadore 3 (3-0), Avesa 3 (2-0), Real San Massimo 0 (0-2) E Borgo Trento 0 (0-3).