Nella serata di Giaccherini c'è un Leverbe da incorniciare


Semper 7- Non particolarmente impegnato si esibisce in una lunga serie di uscite su palle alte dando sicurezza a tutto il reparto. Frey 6- Titolare un po’ a sorpresa gioca con grande tranquillità, la velocità non è più quella di una volta ed è costretto ad aggrapparsi alla maglia di un avversario, giallo ben speso.  Leverbe 7,5- Partita da incorniciare per il ventitreenne francesino. Mettere la museruola e bloccare un caterpillar come Djuric non è da tutti. Lui l’ha neutralizzato.   Cesar 5- Il capitano soffre la velocità e il dinamismo prima di Gondo poi di Jellow, dal quale si fa scippare una sanguinosa palla. Ammonito salterà la prossima un riposo che gli farà bene. Renzetti 6,5- Molto attento in fase difensiva, pochr le sgroppate in avanti. Segre 7- Ammonito nel primo tempo gioca con assoluta sicurezza. La fascia destra è sua proprietà privata. L’ex Kiyine è costretto a seguirlo passo passo. Obi 6- Rientra dopo la squalifica e si pone come frangiflutti davanti alla difesa.  Esposito 6,5- Ammonizione pesante che lo costringerà a saltare Pordenone. Gioca con autorità distribuendo palloni con tocchi di qualità. Giaccherini 7,5- Le due reti giusto corollario di una gara perfetta. Domina il campo poi con freddezza trasforma il rigore e segna la sua prima doppietta in serie B con un tocco da maestro. Standing ovation all’uscita. (Vaisanen s.v.- Pochi minuti per contribuire a blindare il risultato.) Garritano 7- Le sue giocate sono sempre di livello. Inizia l’azione che porta al raddoppio. Subisce fallo e protesta per il mancato fischio dell’arbitro che accoda, per fortuna, la regola del vantaggio. Nel recupero sfiora la rete con un fendente di grande potenza. Meggiorini 6- Recuperato in extremis gioca con il solito impegno ma si vede che non è al meglio. Esce dopo un’ora. (Ceter 6,5- Recupera palla, dopo il fallo subito da Garritano, la difende con il suo fisicone, e apre a Djordjevic che serve l’assist per il raddoppio. Nel recupero, di forza, sradica un pallone al difensore, vola fino a fondo campo poi, sbaglia il passaggio per Djordjevic.) Djordjevic 7- Tanto male aveva fallo a Pisa tanto bene ha fatto contro la squadra del suo “amico” Lotito. Di mestiere si conquista il rigore, mettendosi davanti all’ingenuo Jaroszynski, serve un assist meraviglioso per il raddoppio di Giaccherini. La sua parte oggi l’ha fatta.