Nell'assordante silenzio del Bentegodi pochi squilli dei clivensi


Semper 6- Nessuna colpa sul goal subito. Ottima respinta sul finire del primo tempo e un’altra poco prima di subire la rete. Nel finale tenta il tutto per tutto buttandosi in area per l’ultimo corner senza fortuna. Frey 6- Preferito ancora una volta a Dickmann denota diverse problematiche al momento dei cross. Nessun problema quando è attaccato. Leverbe 6- Un salvataggio a metà ripresa vale quasi come un goal, forse un po’ distratto in occasione della rete labronica. Nel secondo tempo gioca prevalentemente a supporto degli attaccanti.   Cesar 5- Non preciso in occasione della rete. Respinge goffamente e permette a Marras di recuperare palla per l’assist a Ferrari.  Renzetti 6- Non determinante come nelle ultime gare. Raramente arriva sul fondo. Scambia bene con Vignato. Segre 6- L’impegno è encomiabile. Gioca a tutto campo ma è poco preciso nell’ultimo passaggio. Obi 6- Il suo lo fa con assoluta tranquillità. Mette fisicità ed esperienza al servizio della squadra ma non contribuisce a sveltire il gioco.(Vignato (foto)6 - Porta subito vivacità. Purtroppo anche i suoi cross sono sempre preda dei difensori.) Garritano s.v- Dopo poco più di un minuto accusa un problema muscolare ed è costretto a uscire. (Esposito 5- Non entra mai in partita. Forse il fatto di essere buttato in campo dopo pochi minuti non lo agevola. Male quando opera da laterale, un po’ meglio dopo l’uscita di Obi. Non preciso anche sulle palle inattive, il suo miglior colpo di repertorio.) Giaccherini 6- Da lui ci si aspetta sempre molto ma l’ex nazionale non accende mai la luce. (Morsay 5- Anonimo debutto dello svedese. Un tiro fuori misura e nient’altro.) Meggiorini 6- Nel primo tempo ha una buona opportunità ma il portiere è più bravo di lui. Trova difensori che non gli fanno toccare palloni di testa ed è una novità. Djordjevic 5,5- Due cose buone una per tempo. Nel primo effettua un bel lancio per Meggiorini che si fa respingere dal portiere, nella ripresa gira di prima intenzione, una palla d’oro di Giaccherini ma, anche in questo caso, il portiere è più bravo. Tanta corsa ma poco costrutto.