Nogara: un campionato all’insegna della serenità.


Nogara: un campionato all’insegna della serenità.

“La parola d’ordine è serenità!”, afferma mister Walter Bampa, allenatore del Nogara, “poi sarà il campo, come sempre, a stabilire i verdetti. Impegno, rispetto delle regole e sacrificio, sono gli ingredienti giusti per far bene”. Presso il centralissimo bar Cyrano 2.0 di Gianluca Marchiori a Nogara, si è tenuta la presentazione della squadra impegnata nel campionato di Promozione. Il Nogara alla presentazioneIl Nogara alla presentazione

La serata è stata aperta dal saluto del presidente Andrea Martini, fresco del rinnovo della carica: Ringrazio i giocatori, tra i quali alcuni graditi ritorni, tutto lo staff dirigenziale e tecnico, e tutti coloro che lavorano dietro le quinte, per la grande famiglia del Nogara”. La gloriosa società biancorossa, sta per affrontare il centesimo anno dalla sua fondazione. Di recente è uscito il libro “Aspettando il centenario” ottava produzione letteraria del giornalista Giordano Padovani, che dal lontano 1998 racconta sul giornale L’Arena, le gesta sportive della squadra. Nogara: il saluto del presidente Andrea MartiniNogara: il saluto del presidente Andrea MartiniDaniele Cristofoli, al centro, dona la maglia del Centenario al presidente Andrea MartiniDaniele Cristofoli, al centro, dona la maglia del Centenario al presidente Andrea Martini

Presente tra gli ospiti, Daniele Cristofoli, il quale in rappresentanza dell’Hellas Verona, ha donato al presidente Andrea Martini, la maglia celebrativa per i 100 anni del Nogara calcio: “Nonostante le difficoltà e le incognite del momento che stiamo vivendo, come Hellas Verona siamo vicini alla società Nogara, con la quale abbiamo da tre anni avviato dei progetti importanti, interrotti dal Covid 19, ma che non vediamo l’ora di riprendere”. Il Sindaco di Nogara, Flavio Pasini, ha voluto ricordare quanto sia prezioso il lavoro della società sportiva per la collettività, poi si è rivolto ai giovani: “Sono rammaricato per ciò che stiamo e che state vivendo. Stiamo lottando contro un nemico invisibile e non sappiamo quando potremo dire di averlo sconfitto. Spero che un giorno possiate raccontare tutto ciò e che questo brutto periodo sia solo un’esperienza che vi ha reso più forti”. Lo staff tecnico del Nogara: Fausto Soffiati, Walter Bampa e Alessandro Di SantoLo staff tecnico del Nogara: Fausto Soffiati, Walter Bampa e Alessandro Di Santo

Chiamati ad uno ad uno, tutti i giocatori sono passati al mio microfono per lasciare una dichiarazione o semplicemente un saluto, a partire dal giovane portiere Filippo Poltronieri, il quale ancora non sa chi sarà il suo compagno d’avventura, mentre il preparatore dei portieri sarà Pino Tosi, ma, come affermano mister Bampa ed il d.s. Gianni Frignani, calatosi per la prima volta in questo incarico, le trattative sono in fase di chiusura. Tra i difensori Alain Parolin, investito dai gradi di capitano, ha spronato i nuovi arrivati a “far gruppo”, come pure Andrea Magistrelli (cl.94), giunto lo scorso anno dal Fabbrico, campionato emiliano di Promozione. Lapidario Davide Rigoni, classe 91 proveniente dal Povegliano, uno degli ex di ritorno: “Ringrazio la società per la fiducia, ora facciamo parlare il campo di gioco”. Completano la linea difensiva, giovani provenienti dal vivaio, tra i quali alcuni già presenti lo scorso campionato, ed alcuni di ritorno a Nogara: Dante Mingarelli, Emanuel Albarello (cl.2002), Matteo Ceolini, Riccardo Terzi (cl.2001 dallo Zevio). A centrocampo, riconfermati Alex Serraino, Junior Imasuen e Gianmarco Manattini, sono giunti a Nogara Francesco Magro (dal Casaleone) e Giovanni Vicenzi, classe 1986, ex Legnago, proveniente dal San Lazzaro, campionato di Eccellenza nel Mantovano. A completare il reparto, Giacomo Fincatti (cl. 2001), Matteo Ventura (cl.2001) e Giacomo Passarini (cl.2001). In attacco si registra il gradito ritorno di bomber Antonio Corbo (dal San Giovanni Lupatoto), che ha portato con i suoi gol, il Nogara in Promozione in un recentissimo passato. Dallo Zevio è arrivato il talentuoso Enrico Ottocento; di ritorno dal Bovolone, Kevin Ambrosi, protagonista di una buona stagione. Il giovane Matteo Turazza, classe 2001, autore di 15 reti lo scorso campionato con la Juniores Regionale, viene aggregato alla Prima squadra. Il giornalista Andrea Nocini, ha parlato della sua ultima creatura letteraria, ormai in fase d’arrivo; ci ha anticipato che la prefazione è stata scritta da Don Antonio Rizzolo, originario di Bonavigo, ora direttore di Famiglia Cristiana e Credere. Presenti tra i dirigenti, il vice presidente Lorenzo Garbellini, Giulio Furlani, Claudio Vincenzi, Bruno Comin e Santi Munafò, che ringrazio per la collaborazione fotografica. La serata si è conclusa degustando gli stuzzichini preparati ad arte dal Gianluca Marchiori e dal suo staff.