Non basta Zaccagni per abbattere il Cagliari


Silvestri 8–La deviazione sul colpo di testa di Pavoletti vale il costo del biglietto. Straordinaria per il riflesso e la reattività. Incolpevole sul goal. Ceccherini 6- Buona prova ma un punto in meno sia per l’ammonizione abbastanza inutile nel primo tempo, che gli costa la squalifica, sia per l’errore, all’ultimo minuto, a un metro dalla porta.  Dawidowicz 6- In parte colpevole sul pareggio. Comunque prestazione gagliarda per tutta la gara. Dimarco 7- Inizia terzo della difesa ma, quando può, virtualmente sempre, attacca come è solito fare. Scambia alla grande sia con Lazovic sia con Zaccagni. Batte tutti gli angoli e ogni volta crea occasioni. Sul finire effettua un traversone pericolosissimo sul quale non arrivano né Favilli né Salcedo e che esce di un non nulla. Faraoni 7- Prestazione super. Lanciato da Barák s’invola sulla fascia poi fornisce un assist al bacio a Zac. Nella ripresa scambia bene con Salcedo e su un suo traversone Colley scavalca Cragno ma la palla esce di poco. Taméze 5,5- Primo tempo di grande sacrificio però la disattenzione, a inizio ripresa, che permette a Marin d’involarsi e pareggiare è grave. (Salcedo 6,5- Gioca che sembra un po' annoiato ma quando si accende è sempre pericoloso. Serve un grande assist a Favilli che, purtroppo, sciupa. Poi non arriva sul traversone di Dimarco per una frazione di secondo.). Lazovic 6,5- Si è negativizzato solo sabato e Juric lo butta in campo. Il fiato è quello che è ma il piedino è sempre educato. Ben tornato Darko. (Lovato 6,5- Entra subito dopo il pareggio, il tempo di prendere posizione, e il suo avversario esce di scena.). Veloso 6- La media fra il primo tempo ottimo e un’opaca ripresa. È sembrato a corto di fiato. Barák 7- Lo merita soprattutto per l’apertura lungolinea per Faraoni. Nella ripresa scala a centrocampo e perde molte delle sue potenzialità. Zaccagni 8 (foto)- Altra prestazione super del ragazzo di Bellaria. Segue alla grande la volata di Faraoni e, in scivolata, segna la sua seconda rete consecutiva. A inizio ripresa subisce un fallo che sembrerebbe da rigore ma non per l’arbitro e il Var. Cala un po' d’intensità e Juric lo fa riposare. (Colley 6- Bravo a buttarsi sul traversone di Faraoni ad anticipare Cragno purtroppo la palla esce di mezzo metro.)  Di Carmine 6- Lotta come un indemoniato. Perde l’attimo per battere a rete sul tocco di Barák e colpisce con il corpo all’indietro quindi il tiro finisce sulla traversa, la colpa è di recriminare e non rimettersi in posizione perché sul palo di Faraoni è in fuorigioco e il Var gli toglie la gioia della rete. (Favilli 5,5-L’errore, sull’assist di Salcedo, dopo una bella giocata, è troppo grave per arrivare alla sufficienza. Nel finale non trova l’impatto con il traversone di Dimarco per pochi centimetri)