Onore delle armi ma gli errori si pagano


Sorrentino 6 – Prende tre goal ma è assolutamente incolpevole. Un errorino prima dello svantaggio ma è giustificabile.   Schelotto s.v- Sfortunatissimo l’italo argentino che s’infortuna dopo un quarto d’ora ed è costretto a uscire in barella. (Depaoli 6- Il ragazzo denota come sempre personalità e gamba. Serve una palla deliziosa a Djordjevic che la spreca. Cerca la fortuna personale ma è fermato da Sirigu.) Bani 6- Difende con ordine e abilità purtroppo le due reti arrivano con tiri da lontano. Barba 6- Buona prova dell’ex Empoli che s’immola anche su Iago Falque nel primo tempo. Finale da dimenticare per tutti. Jaroszynsky 6- Lotta con il coltello con De Silvestri, quando può, spinge in avanti conquistando anche buone opportunità. Sfortunato anche lui esce per infortunio. (Andreolli 5- Debutto amaro per l’ex Cagliari che ha sulla coscienza la terza, ininfluente, rete. Zaza gli ruba palla e va a segnare. Forse era ancora con la testa in panchina. Leris 5- L’ombra del bel giocatore ammirato contro il Genoa non entra mai in partita. Rigoni 6- Uno degli ultimi ad arrendersi combatte con gagliardia. Dioussé 6- Conferma quando di buono si era visto nelle precedenti apparizioni, anche lui naufraga nel finale. Giaccherini 5,5- E’ commovente l’impegno che il Giack ci mette, ma talvolta predica nel deserto talvolta s’intestardisce a tenere troppo la palla. Meggiorini 5- Da ex sente la gara e s’impegna al limite delle sue forze. Fa reparto da solo. (Stepinski 5,5- L’impegno non gli manca ma trova pochi spazi nell’ermetica difesa granata.) Djordjevic 4- Nel primo tempo si muove tanto ma combina poco poi, a inizio ripresa, si divora due clamorosissime occasioni, se il Chievo può recriminare, lo deve fare pensando all’assoluta mancanza di senso della rete del suo attaccante.