ART Breaking NEWS

Ovazione per Pellissier nell'addio a S.Siro


Semper 6 – Incolpevole sulle reti si distingue per alcuni spettacolari interventi.  Depaoli 5- Soffre terribilmente le incursioni di Perisic. Meglio quando cerca di spingere in avanti, ma ha poche opportunità. Bani 6,5-  Indiscutibilmente il migliore della difesa. Salva una rete quasi fatta e, quando può, non disdegna di avviare il gioco. Cesar 5- Mette la museruola a Icardi, e non è poco, è sfortunato nel rinvio da cui nasce il tiro del vantaggio. Si fa irridere da Candreva in occasione della seconda segnatura.  Tomovic 5,5- Rientra dopo un paio di mesi e, qualche ruggine  si evidenzia, comunque cerca di tamponare alla meglio la sua zona. (Jaroszynski s.v- Ultimi dieci minuti per sostituire un esausto Tomovic.) Leris 5,5- Dimostra, come sempre, scarsa predisposizione  nel tiro in porta che difficilmente inquadra. Lotta con molto ardore ma Asamoah gli è nettamente superiore. Rigoni 5- Utilizza i mezzi forti per colmare il divario tecnico con i centrocampisti nerazzurri purtroppo, con pochi risultati. Lascia i suoi in dieci nell’ultimo quarto d’ora.  Hetemay 6- Il finnico la pagnotta se la merita sempre. L’impegno, l’abnegazione e la lotta sono i suoi ingredienti principali purtroppo il piede è quello che è. Vignato 6,5- E’ l’unico che cerca di creare problemi ad Handanovic. Con un bel tiro a giro sfiora e la base del palo e l’eventuale pareggio. (Pellissier 7-Dieci minuti per calpestare, l’ultima volta, il rettangolo di S. Siro. Meritata l’ovazione del pubblico per salutarlo.) Meggiorini 6- E’ il secondo indomabile lottatore della squadra. Con il suo tempismo, spizza tutti i palloni di testa poi, però, non riesce mai a trovare lo spunto giusto. Calcia male un’invitante punizione. Grubac 5- Si segnala per la sbracciata che spacca il sopracciglio a Vasino e quindi si becca il giallo, forse l’unica cosa che becca nella gara. (Kiyine 6- Denota, come il solito, una buona prestanza fisica e anche una certa lucidità ma, anche lui, soffre la maggior qualità dei centrocampisti avversari.)