Partita senza grandi emozioni però la trattenuta su Gigliotti…


Semper 7- Prontissimo nella deviazione a freddo su Baijc è l’unico pericolo della gara che chiude, per l’ottava volta, mantenendo la rete immacolata. Mogos 6,5 (foto) - Dopo un inizio guardingo comincia a spingere e, nel finale, un suo tiro crea i maggiori pericoli per Leali.  Leverbe 6,5-Nonostante la vivacità di Canciano non soffre mai anzi mette la museruola a chiunque passi dalle sue parti. Gigliotti 6- Protagonista dell’episodio più controverso della partita. Trattenuto per un braccio da Quaranta finisce a terra ma, per l’arbitro, è simulazione e non rigore. I dubbi sono molti. Renzetti 6- Spinge sempre sulla sua corsia ma la precisione oggi non c’è. Ciciretti 6- Quando si accende è uno spettacolo però lo fa solo a sprazzi e poi i difensori non gli danno spazio. (Bertagnoli s.v.- Nel recupero, sul traversone di Garritano, è anticipato di una frazione di secondo da un difensore.) Obi 6,5- Torna dal primo minuto e il suo peso si sente. Gioca prevalentemente davanti alla difesa e intercetta un numero infinito di palloni (Viviani 6- Porta maggior vivacità a centrocampo ma non è molto utile in avanti).  Palmiero 6- Il metronomo della squadra sembra aver perso un po' il time. Sbaglia alcuni passaggi che potevano dare l’avvio e sanguinose ripartenze. Ci aveva abituato molto meglio. Canotto 5,5- Cerca di mettere vivacità ma la fisicità dei difensori ha la meglio. Un’opportunità sul finire del primo tempo ma si fa anticipare banalmente. Non rientra nella ripresa.) (Garritano 6,5- Giocatore di cui non si può fare a meno. Tutte le azioni più pericolose partono dai suoi piedi anche se non sempre precisi come in altre occasioni.) Margiotta 5,5- Soffre molto la marcatura asfissiante del suo controllore e non riesce mai a eluderla. (Giaccherini s.v- Bisognava farlo rifiatare e i pochi minuti necessari per mantenere caldo il motore.) Fabbro 6- Tanta dedizione e tanto lavoro sporco anche lui in difficoltà con l’aggressività dei difensori. (De Luca 5,5 – Lui che di solito emerge per la forza fisica scompare davanti ai marchigiani.)