Passo falso del Chievo nel derby a Cittadella


Brutto scivolone del Chievo che esce sconfitto al Tombolato nel derby con il Cittadella. Aglietti conferma per nove undicesimi la formazione che ha battuto il Pisa con le uniche eccezioni il ritorno di Renzetti per lo squalificato Cotali e De Luca per Djordjevic in avanti. Partono beni i clivensi che costringono i castellani a ripiegare. Poco dopo il decimo fallo, con ammonizione per capita Iori, batte la punizione Gigliotti, a giro, con palla che esce di poco a lato. Si risveglia il Cittadella e il Chievo è costretto a giocare di rimessa attaccando prevalentemente sulla destra per le iniziative di Mogos. Al ventesimo bella conclusione di Canotto con parata in due tempi di Kastrati. Il tempo si conclude3 sul nulla di fatto con due squadre con si annullano a vicenda. Il Chievo rientra con la stessa formazione mentre i padovani effettuano un cambio subito e un altro dopo pochi minuti. Intanto c’è l’ammonizione di Gigliotti. E, al ventesimo Aglietti richiama De Luca e Fabbro per Djordjevic e Ciciretti mentre Venturato manda in campo Gargiulo e D’Urso e, dieci minuti dopo, è Di Gaudio a prendere il posto di Garritano. I cambi fanno la differenza infatti, al quarantesimo, azione sulla fascia destra di Branca il cui traversone trova pronto, dalla parte opposta, Gargiulo il cui tiro, ad incrociare, batte l’incolpevole Semper. Negli ultimi cinque minuti Aglietti mette in campo Viviani per Palmiero ( foto) e Margiotta per Renzetti ma, se si esclude un ‘azione personale di Ciciretti il cui tiro di destro finisce alto non ci sono altri segnali di reazione dei clivensi che, al novantesimo vedono Leverbe ammonito. Nei quattro minuti di recupero non succede nulla e il Chievo, fermo a 48 punti all’ottavo postosi vede scavalcare dei padovani che salgono a 50 punti al sesto posto in classifica. Martedì, nel turno infrasettimanale, altro pericoloso derby a Sant’Elena con il Venezia alle 19.