Presentata alla Loggia di Frà Giocondo la 17° Adigemarathon


È stata presentata, nella sala del Consiglio Provinciale, alla Loggia di Frà Giocondo, la 17° edizione dell’Adigemarathon in programma domenica 4. La manifestazione fortemente voluta dagli organizzatori si disputerà, sul tradizionale e spettacolare percorso di 35 chilometri da Borghetto di Avio (Trento) a Pescantina (Verona), per gli agonisti, mentre, sui 20 chilometri, dall'Isola di Dolcè a Pescantina, pagaieranno le giovani promesse italiane della mezza maratona oltre ai partecipanti al campionato italiano assoluto rafting categoria R6. Il Presidente della Provincia Manuel Scalzotto, nel portare il suo saluto, si è complimentato per il coraggio degli organizzatori di voler effettuare la manifestazione nonostante le limitazioni imposte dalle normative anti Covid-19 e si è augurato che il miglior successo della prova sia un segnale positivo della volontà di ripresa dei veronesi. Vladi Panato, il pluri campione e Presidente del Canoa Club Pescantina, ha ricordato che quest’anno la prova sarà riservata solo agli agonisti con limitazioni sia per l’accesso al campo di gara sia al momento delle premiazioni, quindi ha voluto ringraziare Albino Armani, viticoltore della Valdadige-Terradeiforti, storico sponsor della manifestazione. Hanno portato il saluto delle amministrazioni comunali coinvolte nell’organizzazione Nicolò Rebonato, Assessore alle Manifestazioni e allo Sport del Comune di Pescantina e Massimiliano Adamoli, Sindaco di Dolcè. Adriano Tomba, in rappresentanza della Fondazione Cattolica, ha ricordato come Cattolica sia sempre stata vicina ad Adigemarathon e che, proprio per la particolarità attuale, la vicinanza è ancora più sentita. Bruno Panziera, uno dei fondatori nel 2004, con Ettore Ivaldi, Alviano Mesaroli e Vladi Panato, nonché Presidente Regionale della Fick (Fed. Ita. Canoa Kayak) ha auspicato che, viste le due maratone organizzate nel veneto orientale, si possa in futuro mettere in calendario un autentico trittico veneto. Non poteva mancare l’iniziativa benefica che, come nelle passate edizioni, affiancherà la gara. Quest’anno il Lions Bussolengo, Pescantina Sona organizzerà una lotteria che,  abbinata all’Adigemarathon, si prefiggere una raccolta fondi per dare un significativo contributo al progetto promosso dalla Nuova Polisportiva Pescantina in favore dei bambini e degli anziani over 65 che sono le persone che più hanno sofferto l’isolamento forzato causato da Covid-19.