Pro Sambonifacio-Sanguinetto Venera 3-0 a tavolino, Tre giornate a Boscaro (Atletico Città di Cerea) e pesanti ammende per Albaronco


Com'era prevedibile, non si sono fatte attendere i provvedimenti del giudice sportivo in merito alla seconda rinuncia consecutiva del Sanguinetto Venera di domenica scorsa, quando avrebbe dovuto affrontare la Pro San Bonifacio. Alla compagine nero-verde è stata inflitta la sconfitta della gara con il risultato Pro San Bonifacio-Sanguinetto Venera 3-0, la penalizzazione di un punto in classifica e l'ammenda di 300 euro per seconda rinuncia.

Cambia così la classifica del girone B di Prima Categoria con la Pro San Bonifacio che sale al terzo posto con 36 punti, mentre il Sanguinetto Venera scende al quartultimo posto con 19 punti, gli stessi del Pozzo e in piena bagarre play out. 

Tra le altre decisioni del giudice sportivo, spiccano le tre giornate di squalifica inflitte ad Andrea Boscaro dell'Atletico Città di Cerea, espulso sabato scorso nella gara vittoriosa contro lo Zevio così motivate: una giornata per l'espulsione e due giornate perché allontanandosi teneva nei confronti dell'arbitro un comportamento offensivo, il tutto accompagnato da frasi blasfeme.

Nel campionato di Promozione sono state inflitte due ammende alla società Albaronco: una di 100 euro per presenza, a fine gara, nei locali degli spogliatoi di persona non autorizzata che insultava l'Arbitro e una di 90 per insistenti insulti all'Arbitro durante tutta la gara.