Risultati Turno Infrasettimanale di Serie D girone C e recuperi girone B.


 

Si è disputato questo mercoledì il turno infrasettimanale di Serie D girone C, la 15^giornata di campionato. Dopo due vittorie consecutive, cade  l'Ambrosiana che crolla 1-5 in casa contro il Campodarsego con gli ospiti finalmente in campo dopo sei rinvii consecutivi. Al "Montindon" l'avvio dei rossoneri di mister Tommaso Chiecchi è da incubo: dopo undici minuti la compagine padovana è già avanti 3-0 e con questo risultato si chiude il primo tempo. Nella ripresa, continua il monologo del Campodarsego che segna altri due gol; l'Ambrosiana limita il passivo con Leggero.

Il Caldiero Terme porta via un punto dal campo dell'Union Feltre, 2-2 il risultato finale. I termali di Cristian Soave chiudono in vantaggio il primo tempo grazie alla rete del "solito" Zerbato. Nella ripresa i locali pareggiano con Pozza e capovolgono il risultato con Giacomazzi; ci pensa Proch a mettere le cose a posto.

Nelle altre gare, brilla il Mestre che supera 3-1 la Montebelluna e ora guida da solo in testa alla classifica: solo pareggi per le dirette rivali Manzanese e Trento, che non vanno oltre lo 0-0 rispettivamente in trasferta contro l'Union Clodiensechioggia e  in casa contro l'Adriese. Non deludono in casa Arzignano Val Chiampo, Este e Belluno, vittoriose rispettivamente contro Cjarlins Muzane (3-2), Cartigliano (2-0) e Virtus Bolzano (2-1); non si fanno male Union San Giorgio Sedico-Luparense con l'incontro che termina in parità 0-0 mentre è stata rinviata Delta Porto Tolle-Chions. In classifica, Mestre comanda con 26 punti, ad una lunghezza il Belluno con 26 e al terzo posto la Manzanese con 25; più indietro le veronesi con Caldiero 18 e Ambrosiana 13.

Si sono disputati due recuperi nel girone B, il raggruppamento del Sona Calcio: successo di misura per il Nibionnoggiono (0-1) sul campo del Breno (7^giornata) mentre il Vis Nova Giussano ha battuto 2-1 il Villa Valle (8^giornata).

In classifica balzo in avanti per il Nibionnogiono che aggancia al secondo posto il Crema a 23 punti, ad una lunghezza di ritardo dalla capolista Seregno; il Vis Nova Giussano sale a 14 e abbandona la zona play out.