Rrahmani ed Empereur brillano nella serata di Borini


Silvestri 6,5- Incolpevole sul goal, protagonista di un paio di deviazioni non facili, salvato dalla traversa nel finale.  Rrahmani 7 –Nel primo tempo ingaggia una lotta serrata con Belotti e riesce spesso a mettergli la museruola, cosa non facile per nessuno. Gunter 5- Per un’ora è perfetto non lascia scampo né a Zaza né a Belotti quando sono dalle sue parti poi, anche a Torino, si addormenta e lascia troppo spazio a Zaza che lo punisce. Empereur 7 – Ottima prestazione per il brasiliano che ha acquistato fiducia e consapevolezza dei suoi mezzi non fa rimpiangere Kumbulla. Faraoni 6,5- Nel primo tempo spinge come sono le sue caratteristiche nella ripresa cerca di proteggersi dalle incursioni di Ansaldi.  Pessina 6,5- Sostituire Amrabat non è facile ma lui svolge il compito con grande abnegazione. Inesauribile lo trovi in ogni parte del campo. Veloso 6- Fino che il fiato tiene la sua regia è di primordine poi quando le energie calano, anche la lucidità viene meno. Lazovic 6- Ci aveva abituato troppo bene. Adesso limita molto le sue proverbiali incontenibili incursioni ne fa una straordinaria e serve l’assist a Verre che sciupa il cadeau. (Dimarco 6,5- Entra benissimo in partita e va vicino, ancora una volta, a un eurogol con un gran tiro a giro che sfiora l’incrocio dei pali) Verre 5,5- L’errore nel primo tempo, su assist di Lazovic, è troppo grave perché ottenga la sufficienza.(Eysseric 6- Entra pronto a battagliare, tanto che, prima della fine, si becca anche un giallo comunque non sfigura nel meccanismo perfetto di Juric.). Borini 7,5- Attivissimo fin dal primo minuto mette in continua apprensione i difensori, fino a che, la gomitata malandrina di Nkoulu non lo atterra. Batte in modo perfetto il penalty spiazzando Sirigu. Esce esausto.(Stepinski s.v- Un quarto d’ora per cercare di far stare alta la squadra non sempre ci riesce.) Salcedo 6,5- Il ragazzo dimostra di aver un coraggio e una determinazione non indifferente. Lotta e impegna difensori molto esperti. (Zaccagni 5,5- Un paio di accelerazioni ma niente di più, accusa anche lui le fatiche dello straordinario campionato).

 

Nella serata di Borini brillano