Samuel Di Carmine saluta e passa alla corte di Pecchia


Dopo un lungo corteggiamento, e tanti tentennamenti, Samuel Di Carmine ha detto si alle offerte della Cremonese. Il trentaduenne attaccante fiorentino  arrivato a Verona, nell’agosto del 2018, in Serie B, dopo un periodo abbastanza conflittuale con Grosso, con l’avvento di Aglietti, ritrova la vena realizzativa con 6 goal in 20 gare  oltre  alla doppietta, nella vittoria  dell’ultima giornata, contro il Foggia che permette all’Hellas di accedere ai play off dove diventa assoluto protagonista segnando tre reti di cui una, indimenticabile di tacco, nella finale contro il Cittadella che permette agli scaligeri di ritornare nella massima serie e, al giocatore, di ritrovarla dopo dodici anni. Dopo una partenza un po' difficoltosa, con qualche incomprensione, con Juric diventa l’attaccante maggiormente utilizzato tanto da terminare l’annata  con 8 reti in 22 gare. Lo scorso campionato gioca solo 11 partite perché a gennaio è ceduto, in prestito, al Crotone dove scende in campo 11 volte senza andare a segno. Ritornato in riva all’Adige Di Francesco lo utilizza sia contro la Cremonese sia contro il Sassuolo ma, intanto, il suo destino è segnato e, oggi, arriva l’ufficialità dell’accordo per il trasferimento, a titolo definitivo con contratto di due anni, alla Cremonese di Fabio Pecchia.