Segnali di stanchezza, non bastano Empereur e Zaccagni.


Silvestri 5,5- Mezzo punto in più per la deviazione, con l’aiuto della traversa, sul tiro di Torregrossa al quarantesimo. Erroraccio clamoroso nel primo tempo quando, con eccessiva sufficienza, va sulla punizione di Tonali e lascia il pallone fra i piedi dell’ex veronese che colpisce il palo. Rrahmani 5,5- Prestazione non del tutto convincente per il cosovaro. Spesso in affanno e poche volte in proiezione avanzata. Kumbulla 6- Max rientra e, nonostante uno scatenato Torregrossa, riesce spesso a mettergli la museruola. Empereur (foto)6,5- Prestazione più che positiva. Disco rosso per i suoi  avversari,  pericoloso quando spinge in avanti. Anche con lui il portiere compie un miracolo. (Stepinski s.v- Venti minuti senza la possibilità d’incidere.) Faraoni 6- Parte con il freno a mano tirato, dopo l’uscita di Borini attacca un po’ di più, non preciso nei palloni che mette in mezzo. Badu 5,5- Sostituire superman Amrabat non è facile. L’ex udinese gioca al piccolo trotto senza ma trovare un’accelerazione. (Lucas 6- Debutto nella massima serie per il ventenne brasiliano gioiello della Primavera. Buon impegno non sempre preciso. La scusante è l’emozione.) Veloso 5,5- Il professore denota una preoccupante stanchezza. Sempre preciso negli appoggi che avvengono però a ritmo slow. Lazovic 6- Ottimo primo tempo anche se pecca di egoismo, sul finire del tempo, quando, a tu per tu con il portiere, preferisce tirare all’appoggio al compagno smarcato. Nella ripresa passa a destra e lentamente esce dal gioco. Borini 6- Parte bene e impegna il portiere in uno dei primi miracoli della serata. Poco dopo la mezzora si tocca la coscia e chiede il cambio.(Verre 5,5- Non entra molto bene in partita, manca di lucidità quando Pazzini lo mette davanti al portiere, ma lui gli tira addosso.) Zaccagni 6,5- Sta attraversando uno straordinario periodo di forma. Nel primo tempo domina alla grande e, la catena con Lazovic è perfetta. Non è una buona scelta cambiarlo.(Dimarco 6- Sicuramente non gli manca la personalità di battere punizioni e angoli. Ha l’occasione del pareggio, su assist di Pazzini, ma la sua sassata sfiora l’incrocio dei pali.) Di Carmine 6- Lotta con decisione, sfiora la rete con un tiro da fuori area come con il Cagliari ma il portiere gli nega la gioia.(Pazzini 6- Uomo assist più che matador. Verre e Dimarco non sono bravi a sfruttare i suoi servizi al bacio.)