Senza entusiasmare l'Hellas Verona pareggia a reti inviolate a Livorno


 Prosegue la striscia positiva dell’Hellas Verona che strappa un pari, a reti inviolate, all’Armando Picchi di Livorno. Grosso conferma per nove undicesimi la squadra che aveva battuto il Pescara. Le uniche variazioni si riferiscono ai due terzini, entrambi infortunati, con il ritorno, dal primo minuto, dopo molte settimane di Almici, a destra, e di Balkovec, al rientro dalla squalifica, a sinistra.  Dopo un periodo di studio, intorno al decimo, grosso pericolo per l’Hellas. Un lungo lancio scavalca la difesa e Silvestri è costretto a uscire dall’area per fermare Murillo. Giallo per il portiere e non rosso come chiedevano i labronici perché non considerata chiara occasione da goal. Passano dieci minuti e c’è un fallo su Zaccagni ai trenta metri. La punizione, battuta da Almici, spizzata da Gustafson finisce fra le braccia del portiere. Due minuti dopo è Balkovec che tenta il tiro, ma anche in quest’occasione para il portiere. Poco prima della mezzora doppia opportunità per l’Hellas prima un pericoloso traversone di Di Carmine risulta troppo alto per Matos poi un gran tiro di Danzi colpisce Lee e finisce fuori. Prima del riposo due volte Silvestri è reattivo su tiri da fuori area. L’ultima azione è scaligera dopo un bel fraseggio iniziato da Danzi con Matos e Di Carmine è Matos a costringere la difesa in angolo.  A inizio ripresa il Livorno si fa pericoloso con Raicevic, dopo una dormita della difesa ma Silvestri neutralizza. Al decimo Dawidowicz subisce fallo rimane a terra ed è costretto a uscire, al suo posto Caracciolo. Al ventesimo giallo per Almici.  Un pericoloso tiro di Diamanti che finisce a lato di poco. Intorno al venticinquesimo anche Marrone accusa un problema ed è sostituito da Bianchetti che torna in campo dopo oltre un anno d’assenza. Prima della mezzora Danzi è ammonito e quindi sostituito da Laribi. Il Livorno attacca a tutto organico e l’Hellas fatica a uscire ma grossi pericoli, se si esclude la parte alta della traversa accarezzato da un cross di Valiani, non ne corre. In pieno recupero fallo su Laribi batte la punizione Balkovec ma il tiro, pur violentissimo, sfiora la traversa. Quarto risultato utile per i gialloblù che salgono al quarto posto in classifica e attendono, giovedì sera al Bentegodi, la sempre temibile e pericolosa Cittadella appena un punto in meno degli scaligeri. I problemi di Grosso si riferiscono ai numerosi infortuni che hanno falcidiato la squadra negli ultimi giorni.