In Serie D accolto reclamo Vigasio mentre in Prima Categoria non è stata omologata San Zeno-Montebaldina Consolini


In Serie D è stato accolto il reclamo del Vigasio in merito alla prima gara di campionato persa sul campo del Cjarlins Muzane. I biancazzurri avevano immediato fatto ricorso in quanto nella compagine friulana aveva giocato Matteo Gubellini che era in posizione irregolare. Nel giocatore pendeva una squalifica dello scorso Aprile quando era tesserato nella formazione Beretti della Triestina e non era stata più scontata. Il giudice sportivo non ha omologato il risultato sul campo e ha inflitto al Cjarlins Muzane la sconfitta con il punteggio di 0-3. Il Vigasio, in virtù dei tre punti conquistati a tavolino, sale a sei punti dove aggancia oltre al Cjarlins Muzane, altre tre squadre ossia Luparense, Adriese e Campodarsego.

In Prima Categoria nel girone A, non è stata omologata la gara San Zeno-Montebaldina Consolini che sul campo era terminata 2-1 per i granata del presidente Gianfranco Casale. Gli ospiti avevano fatto reclamo in quanto l'arbitro non aveva consentito l'inserimento in lista del giocatore Enrico Rossi ed era stato avvisato che il giocatore sarebbe arrivato in ritardo. Il Delegato Arbitrale ha riconosciuto che si tratta di errore tecnico dell'arbitro che con il suo comportamento, ha determinato un'inammissibile limitazione alle scelte della società. Il giudice sportivo ha disposto che la gara dovrà essere ripetuta a data da destinarsi e così in classifica il San Zeno resta a 3 punti mentre la Montebaldina a zero.