ART Breaking NEWS

Silvestri questa volta non fa il miracolo


Silvestri 6,5– Tiene la barca a galla fino che può, ma sono i suoi difensori che non lo proteggo.I miracoli non sempre si avverano. Almici 5,5- Torna titolare dopo oltre due mesi. Soffre le incursioni sulla sua fascia e fatica a bloccarle. (Henderson 5- Lo scozzese entra e si posiziona in mediana. Più confusione che cose buone. Sembra essere il cugino sfigato del bel giocatore d’inizio campionato.) Bianchetti 5,5- La Mantia opera in mezzo fra lui e il compagno di reparto e fa quello che vuole. Nella ripresa cerca anche di spingere ma la squadra è ormai sulle ginocchia.  Dawidowicz 5,5- Stesso discorso di Bianchetti chi doveva prendersi cura di La Mantia? Nell’incertezza il salentino va a nozze.  Vitale 5- Inizia bene poi si perde clamorosamente La Mantia, in occasione del vantaggio, e li finisce la sua gara.  Faraoni 6 – Parte a centro campo e tenta di spingere sulla fascia anche se poco servito. Cerca anche il tiro senza fortuna. A inizio ripresa torna a fare il difensore. Gustafson 5- Clamorosa retromarcia dello svedese da uomo copertina con il Crotone alla prestazione assolutamente negativa con il Lecce. Non entra mai in partita e denota, fin da subito, incertezze e titubanze, il sanguinoso pallone perso in uscita, dopo un quarto d’ora, era un chiaro segnale.  Laribi 6- Il gollonzo, che scatenerebbe la Giallappa’s, lo porta alla sufficienza ma solo per incoraggiamento. Lee 5- Il vento di Via del Mare si porta via anche il coreano. Perde tutti i duelli e, quando cerca il tiro, non ha la mira giusta. (Traoré s.v- Una decina di minuti per il debutto del diciottenne della Costa d’Avorio.) Pazzini 6- Impegna con un difficile tiro al volo il portiere, sfiora il pareggio, a inizio ripresa, con un bel colpo di testa che esce di centimetri poi però, anche perché male servito, combina poco. Di Gaudio 5- Torna dal primo minuto ma difficilmente salta l’uomo che era una delle sue caratteristiche principali. Non arriva su una bella verticalizzazione di Lee. (Tupta s.v.- Venti minuti prima a sinistra dopo a destra ma non incide.)