Spettacolare prestazione di Lazovic contro la Spal


Silvestri 6– Partita al limite del senza voto. Nella ripresa un paio d’interventi con tuffi a beneficio dei fotografi. Rete comunque inviolata. Rrahmani 7 – Imperioso, gigantesco, sfiora la rete sia nel primo sia nel secondo tempo e solo i miracoli di Berisha gli negano la gioia della prima rete gialloblù.  Kumbulla 7- Mette la museruola sia Petagna sia a Paloschi. Nella ripresa gioca sul centrosinistra ma anche per Di Francesco è notte fonda. Gunter 7- Tranquilla partita per il tedesco. Torna al centro della difesa, dopo l’uscita di Paloschi, e trasmette anche lui sicurezza. Faraoni 7- Primo tempo da autentico attaccante, sfiora il vantaggio con un tiro che attraversa tutto lo specchio della porta. Nella ripresa rallenta il ritmo ma, quando è chiamato, risponde da bersagliere.  Pessina 7- Interpreta al meglio il ruolo di vice Amrabat. Interrompe le azioni emiliane e riparte. Delizioso l’assist non sfruttato da Pazzini nel primo tempo. Veloso 7-Il solito Toscanini della squadra. Un po’ meno veloce di altre volte ma è la palla, quando esce dai suoi piedi, che corre.  Lazovic (foto) 7,5- Primo tempo stratosferico. Serve l’assist a Pazzini e crea l’occasione per il raddoppio di Stepinski. Come sempre, quando entra in area, perde un po’ di lucidità però è il vero MVP della partita. Zaccagni 6,5- Dinamismo a mille, precisone un po’ meno. Si becca un’ammonizione molto, troppo, fiscale. Cerca la conclusione a giro che sfiora il palo. (Badu 7- Debutta con grande volontà dopo quasi sei mesi a capire se sarebbe potuto tornare a essere ancora un calciatore. Bentornato. Meraviglioso il caloroso coro riservatogli, a fine gara, dai tifosi scaligeri.) Verre 7- Nel primo tempo è una spina nei fianchi degli spallini. Serve una palla d’oro a Faraoni che non trova la porta. Nella ripresa riduce la spinta ma è sempre pronto a partire all’assalto. (Dawidowicz s.v- Un paio di minuti per giustificare la doccia.) Pazzini 7,5- Mezzo punto in meno per i due errori, uno per tempo, che avrebbero chiuso prima la gara. Dopo la rete nell’ultima partita del vecchio anno si ripete subito nell’anno nuovo. Rete da autentico rapace d’area. (Stepinski 7- Anche il polacco si ripete, dopo il Torino ecco la Spal. Prontissimo a mettere in rete la respinta del portiere. Gioca una mezzora con grande impegno e determinazione. La rete con il Toro l’ha rinfrancato.)