Turno infrasettimanale di Serie C: La Virtus si arrende nel finale con Padova. Un brodino per il Legnago Salus


Questo mercoledì è scesa in campo la Serie C con il turno infrasettimanale. Si è disputata la nona giornata del girone di ritorno e per le veronesi il bilancio è di una sconfitta e di un pareggio.

Mastica amaro la Virtus. I rossoblù di Gigi Fresco cedono al "Gavagnin Nocini" contro la capolista Padova all'ultimo minuto di recupero. Ronaldo viene atterrato da Danti in area: l'arbitro non ha dubbi e assegna il rigore che lo stesso Ronaldo trasforma. La Virtus esce a testa alta nonostante la sconfitta; esultano i biancoscudati di mister Mandorlini che rimangono così da soli in testa alla classifica.  

Un brodino per il Legnago Salus, che pareggia contro il Carpi e interrompe la striscia negativa caratterizzata da sei sconfitte consecutive. Al "Sandrini" l'incontro termina senza reti con i biancazzurri di Massimo Bagatti che si fanno preferire nel primo tempo, mentre nella ripresa soffrono. Alla fine il punto va in cassaforte e soprattutto arrivano notizie buone dagli altri campi con il Ravenna sconfitto dal Matelica e con l'Arezzo che pareggia contro il Mantova. 

Nei piani alti della classifica, non deludono Modena e Sudtirol che calano il tris, rispettivamente contro Imolese e Alma Juventus Fano; rallenta il Perugia, che si deve accontentare di un punto nella sfida contro la Sambenedettese (giocata martedì). Successi per Fermana e Vis Pesaro, che battoni rispettivamente Cesena e Feralpisalò mentre termina senza reti Triestina-Gubbio. Nel prossimo turno, trasferte per Virtus e Legnago: Feralpisalò e Matelica saranno le avversarie; l'incontro di cartello sarà Padova-Perugia.