Ufficializzati i gironi di Serie D: il Sona Calcio con formazioni lombarde


Finalmente si apre il sipario della stagione 2020/21 anche per la Serie D. La Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato i nove gironi con i quali partirà il campionato il prossimo 27 Settembre. 

Le tre veronesi non giocheranno insieme: è stato confermato il girone C per Ambrosiana e Caldiero Terme e con loro le novità rispetto all'anno scorso sono rappresentate dalle trentine Trento e Virtus Bolzano, la friulana Manzanese, la bellunese Union San Giorgio-Sedico e la vicentina Arzignano Val Chiampo. Le altre formazioni sono le stesse dell'anno scorso: Adriese, Belluno, Campodarsego, Cartigliano, Chions, Cjarlins Muzane, Delta Porto Tolle, Este, Luparense, Mestre, Montebelluna, Union Clodiense Chioggia e Union Feltre.

La neo promossa Sona Calcio è stata inserita nel girone B, raggruppamento formato da formazioni lombarde e le avversarie dei rossoblù saranno le bresciane Desenzano Calvina, Breno e Sporting Franciacorta; le bergamasche Brusaporto, Caravaggio, Fanfulla, Ponte San Pietro, Real Calepina, Scanzorosciate, Villa Valle, Virtus CiseranoBergamo. A completare il girone ci saranno dalla zona di Monza e Brianza Seregno e Vis Nova Giussano; le compagini di Lecco Casatese e Nibionnogiono, la milanese Tritium e la cremonese Crema.   

Non è la prima volta che la collocazione delle veronesi avviene in raggruppamenti diversi, basta fare alcuni passi indietro e nella stagione 2015/16 la Virtus Verona fu inserita nel girone C con realtà trentine, venete e friulane mentre Legnago Salus e Villafranca nel D con avversarie romagnole; fu così anche l'annata precedente 2014/15 con Villafranca e Virtus Verona nel girone B con lombarde mentre il Legnago nel C con trentine. Emblematica è stata la stagione 2011/12, quando Verona era rappresentata da quattro squadre: il Legnago Salus fu inserito nel girone C con formazioni trentine e friulane mentre Cerea, Villafranca e Virtus Verona nel D con realtà tosco-emiliane.