Ultimi minuti fatali per Virtus e Legnago Saluis


 

L’ultimo turno del 2020 in Serie C è beffardo per la Virtus, che esce sconfitta dal campo della Sambenedettese, interrompendo una striscia positiva che durava da sette gare, l’ultima battuta d’arresto era stata sul campo del Padova.

La rete vittoria per la compagine allenata da Mauro Zironelli arriva al 90mo con una prodezza di Angiulli con la palla che rimbalza davanti a Sibi, termina sul palo e rotola in rete dalla parte opposta. I rossoblù di Gigi Fresco recriminano su due presunti rigori non dati ma è anche vero che hanno giocato in superiorità numerica gli ultimi dieci minuti.

Non è andata tanto meglio al Legnago Salus, che ancora una volta butta via due punti negli ultimi minuti quando la vittoria sembrava ormai acquisita. Il primo tempo vede i biancazzurri chiudere in vantaggio grazie alla rete di Luppi al 35’, ma nell’occasione è strepitoso Chakir che fa fuori mezza difesa toscana. Nella ripresa, l’Arezzo sposta il baricentro dell’azione in avanti, mentre il Legnago Salus non riesce più a spingere. A tre minuti dalla fine un dubbio fallo in area di Luciani viene sanzionato con il rigore che Cutolo non sbaglia e così mister Massimo Bagatti mastica amaro.

La 17^giornata va in archivio con le sconfitte interne di Sudtirol e Padova, battute rispettivamente da Triestina e Modena, mentre il Cesena centra il colpaccio sul campo dell’Imolese.

In classifica, guida un terzetto formato da Sudtirol, Padova e Modena con 33 punti; la Virtus resta ferma a 22 mentre il Legnago a 18.

Ora il campionato prende una pausa e si tornerà in campo il prossimo 10 Gennaio: per il Legnago Salus ci sarà l’ostacolo Modena, mentre la Virtus affronterà la Fermana.