Un’antica pila sarà il simbolo della 50ª Fiera del Riso


Il manufatto, costruito tra il ‘700 e l’ ‘800, verrà rimesso in funzione grazie al sostegno di Europe Energy, azienda del settore energetico con cuore operativo a Verona

 

Una pila antica al centro dell’area fieristica: questo sarà il biglietto da visita della 50ª edizione della Fiera del Riso, in programma dal 14 settembre al 9 ottobre ad Isola della Scala (Vr).

Ente Fiera, società che organizza la manifestazione, ha avviato il restauro dell’antico manufatto di proprietà del Comune. Un intervento reso possibile dal contributo del main sponsor della Fiera: Europe Energy, gruppo internazionale attivo nel mercato dell’energia.

La pila a 10 pestelli si trova in questi giorni in un laboratorio di Isola della Scala, dove gli artigiani stanno restaurando la parte lignea e rinforzando i vari elementi che la compongono. I singoli componenti subiranno un trattamento specifico sottovuoto per eliminare i parassiti che potrebbero determinarne un rapido deterioramento.

La pila era conservata nel magazzino comunale della zona industriale di Isola della Scala. Negli anni ’90 il manufatto era stato installato in piazza Martiri della Libertà e, successivamente, in Pra’ Piganzo in occasione della Fiera del Riso. Dopo diversi anni il legno si era deteriorato. A seguire il progetto di restauro è stato l’architetto Stefano Gobbi.

La pila verrà posizionata in area fieristica tra agosto e i primi di settembre e prenderà posto nella hall, il padiglione d’ingresso per tutti i visitatori della Fiera. Ente Fiera sta vagliando la possibilità di attivarla durante l’evento per alcune dimostrazioni di antica pilatura del riso.

 

“Abbiamo deciso di utilizzare parte del contributo del nostro main sponsor, Europe Energy, per un intervento che recupera e valorizza un patrimonio del Comune e dunque dei cittadini isolani – spiega Roberto Bonfante, direttore Ente Fiera di Isola della Scala –. Oggi il sostegno dei partner e dei privati è fondamentale per la Fiera del Riso, non solo per l’aspetto puramente economico ma anche per quello culturale.”

 

"Siamo orgogliosi di aver contribuito a sostenere il restauro della pila antica, immagine di questa 50ª edizione della Fiera - continua Matteo Ballarin, presidente del gruppo Europe Energy Holding - La pila rappresenta infatti il valore dell'energia a sostegno del lavoro dell'uomo nelle risaie e un simbolo della storia e della tradizione dell'area veronese. La sponsorizzazione di questa prestigiosa manifestazione vuole perciò essere un segno ulteriore della nostra scelta di essere vicini al territorio e alla comunità in cui operiamo."

 

 

La pila fu acquistata dal Comune di Isola della Scala, su iniziativa della biblioteca, negli anni ’80. Il manufatto, originariamente, si trovava presso il Mulino di Sopra in località Madonna di Bovolone.