Un ponte provvisorio per riaprire la Sp 47a a Casaleone


Verrà posizionato entro fine dicembre un nuovo ponte provvisorio sul fiume Tregnon, lungo la Sp 47a, tra Casaleone e Gazzo Veronese. La provinciale risulta chiusa da fine giugno a causa di problemi statici rilevati sul vecchio manufatto d’attraversamento del corso d’acqua.
​L’intervento riguarderà in primo luogo la demolizione parziale del ponte esistente e la realizzazione di spalle in cemento armato sulle quali poggerà la nuova opera: una struttura modulare in acciaio a noleggio.
​Il ponte provvisorio, transitabile a senso unico alternato e vietato ai mezzi dal peso superiore alle 25 tonnellate, permetterà di riaprire la provinciale. La spesa prevista, deliberata dal Presidente dell’ente Manuel Scalzotto attingendo dal fondo di riserva, è pari a 145 mila euro.
​La Provincia ha comunque già inserito nel programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023 l’intervento di ricostruzione definitiva del vecchio ponte, per un importo di poco inferiore a 600 mila euro, per il quale sono già stati affidati i servizi tecnici di progettazione ed esecuzione dei lavori e i servizi di laboratorio per le prove sui materiali.
​“La ricostruzione del ponte richiederà tempo – spiega il Presidente Scalzotto – perciò era impensabile mantenere interrotta la circolazione in quella strada per uno o due anni. Abbiamo quindi individuato una soluzione temporanea che permetterà di riaprire la provinciale in tempi brevi mentre, in parallelo, procederemo con il progetto per la realizzazione della struttura definitiva”.

​La scorsa estate la soletta del ponte esistente, sulla provinciale che collega le località Sustinenza e Maccacari, si era abbassata di alcuni centimetri probabilmente a causa di cedimenti all’altezza delle vecchie spalle risalenti a oltre un secolo fa. Evento che aveva portato la Provincia a sospendere immediatamente la circolazione sul manufatto.