ValdalponeRoncà, pronti per il salto di qualità!


ValdalponeRoncà, pronti per il salto di qualità!

La presentazione del ValdalponeRoncà, avvenuta presso gli impianti sportivi di Montecchia, sarà ricordata a lungo per la memorabile festa organizzata per il 60esimo compleanno del direttore generale ed ex presidente Emilio Cavazza. Un’organizzazione impeccabile, sotto la regia di Corrado Faedo e dello staff del bar del campo sportivo: Fabiola Posenato, Nicoletta Benati, Paolo Dal Cero, Franca Galiotto, Paola Beschin, Donatella Marcazzan, Claudia Framarin, Franco Cortina, Florencia Conci, e Silvana Ciman, una serie di inaspettate ed inimmaginabili sorprese, all’indirizzo del dottore Commercialista Emilio Cavazza, a dimostrazione, semmai ce ne fosse bisogno, di quanto egli sia amato dall’intera comunità di Montecchia di Crosara. ValdalponeRoncà 2020-21ValdalponeRoncà 2020-21

Erano presenti alla manifestazione, oltre ai numerosi sponsor, l’ex Sindaco Edoardo dottor Pallaro e l’attuale Attilio ingegner Dal Cero, accompagnato dal vice Ettore Olivieri e dagli assessori Alberto Muraro e Alessandro Burato. In rappresentanza del sindaco di Roncà Sig. Lorenzo Ruggeroni, ha partecipato il consigliere Marco Magnaguagno. Il presidente del ValdalponeRoncà ha dato inizio alla presentazione davanti agli intervenuti, tutti radunati a debita distanza sulle gradinate della tribuna. Giuseppe Steccanella, Emilio Cavazza e Gianni Domenico Dal Cero.Giuseppe Steccanella, Emilio Cavazza e Gianni Domenico Dal Cero.

“Ringrazio tutti, a partire dal presidente onorario Celestino Danese, il mio vice Gianni Domenico Dal Cero e ad Emilio Cavazza, vero polmone per tutto il nostro movimento calcistico” ha dichiarato il presidente, “ringrazio il Real Monteforte ed il suo presidente Raffaele Tregnaghi; con la nostra collaborazione a livello di Settore giovanile, possiamo contare ben 350 giocatori”. Sono ben 9 i giocatori prestati al Real Monteforte ed utilizzabili in prima squadra: Alessio Dal Cero, Ettore Zonin, Alex Carrer, Alberto Vicentini, Davide Dal Cero, Mattia Burato, Elia Faedo, Massimo Vidali ed il portiere Filippo Pianetti. “Ringrazio tutti i giocatori e lo staff tecnico” riprende Steccanella, “perché in un momento difficile come questo, hanno accettato di aderire al nostro progetto di ridimensionamento economico, cosa questa, che ha fatto enorme piacere alla società”. Emilio Cavazza ha ringraziato le personalità presenti, sottolineando la collaborazione di continuità tra l’Amministrazione comunale e la società ValdalponeRoncà. ValdalponeRoncà lo staf tecnico: Roberto Puller, Maurizio Lissandrini, Giuseppe Allocca, Gianmarco Ramanzin e Matteo Bellin.ValdalponeRoncà lo staf tecnico: Roberto Puller, Maurizio Lissandrini, Giuseppe Allocca, Gianmarco Ramanzin e Matteo Bellin.

 Riconfermato lo staff tecnico, a partire da mister Giuseppe Allocca, al vice Matteo Bellin, al preparatore dei portieri Roberto Puller, al massaggiatore Gianmarco Ramanzin ed al preparatore atletico Maurizio Lissandrini, il quale ha dichiarato: “non continuiamo a nasconderci! Siamo competitivi e dobbiamo puntare a vincere il campionato; non possiamo accontentarci dei complimenti degli avversari al riguardo del bel gioco espresso; ora dobbiamo alzare l’asticella”. Riconfermata quasi per intero la rosa della passata stagione, alla quale si sono aggiunti tre graditi ritorni, Filippo Menini (dall’Audace), Metis Stenco (dal Sitland Rivereel) e Riccardo Ferrari (dalla Provese). Promossi in Prima squadra, anche i giovani Enrico Bezzan (centrocampista) e Pierre Pandian (attaccante). Presente all’evento, David Muzzolon, ex d.s. della Provese in Eccellenza, numero uno nel suo ruolo, il quale per motivi di lavoro, dovrà stare alla finestra per un certo periodo. Finita la presentazione, si è passati alla sontuosa paella preparata da Matteo Ceruffi e dai suoi figli. Non poteva mancare l’ottimo durello di produzione locale. Giunto in ritardo causa lavoro, l’ex presidente del Roncà Edi Tirapelle. Emilio Cavazza con la moglie Nicoletta Benati ed i figli Beatrice ed Alberto.Emilio Cavazza con la moglie Nicoletta Benati ed i figli Beatrice ed Alberto.

Poi il via alle sorprese. Giuseppe Steccanella con una targa ricordo, ha omaggiato a nome della società Emilio Cavazza. “Riconoscenti e grati per l’enorme impegno profuso nello sport e nel benessere sociale, ottenendo risultati eccellenti con estremo spirito di sacrificio e profondo senso di responsabilità”, queste le parole incise sulla targa ricordo. All’improvviso è comparso un gigantesco assegno plastificato della Banca del buon compleanno, con 1 milione di auguri all’indirizzo del festeggiato, subito firmato dal presidente Steccanella e poi via, via, da tutti i presenti. Bellissima l'idea della moglie, la quale ha preparato un album fotografico con le immagini più belle del Valdapone e con i dovuti spazi, sui quali apporre il proprio pensiero a discrezione dei presenti. Stelline scintillanti, fuochi d’artificio ed un’enorme bottiglia di ben 9 litri di durello, aperta da Cavazza con l’aiuto del fido Corrado Faedo, hanno fatto da preludio all’enorme torta a base di frutta, offerta per la speciale occasione. Il numero 60 appariva un po’ dappertutto, sull’assegno, sui palloncini, sulla bottiglia, sulla fascia tricolore regalata ed indossata dal festeggiato, il quale visibilmente felice ed emozionato, ha ringraziato tutti i presenti, attorniato dalla moglie Nicoletta Benati e dai figli Beatrice ed Alberto. Poi il via alla musica, mixata con arte dal d.j Memo. Una serata da ricordare….