At Verona a un passo dal sogno A1


Domattina, sui campi coperti del Tc Peschiera, l’At Verona tenta, contro le fortissime ragazze del Ct Ceriano, la scalata all’A1, categoria mai raggiunta da una squadra femminile veronese. La formazione del Presidente Alfonso Sonato, dopo essersi qualificata ai play off dell’A2, da cui usciranno le due formazioni che approderanno alla massima serie, ha superato, nonostante gli sfavori del pronostico, al primo turno, il Ct Palermo e tenta, nel match d’andata di domani, di arrivare alla vetta. Il ritorno si giocherà la prossima domenica, sui campi in sintetico, della squadra varesina. Nella partita di domani il capitano Giulia Meruzzi non potrà disporre né della bulgara Elitsa Kostova 1.8 e 355 classifica Wtc né della greca Valentini Grammatikopoulou ma, mentre la prima potrà scendere in campo al ritorno, la greca non è schierabile per regolamento non avendo disputato almeno due incontri nella fase a gironi. Il compito di fare risultato è tutto sulle spalle di Aurora Zantedeschi 2.1 e 573 Wta, ventenne allieva di Damian Di Noto, e giocatrice simbolo della squadra nonché artefice del passaggio dalla serie B alla A2. Aurora sarà supportata dall’italo argentina Andrea Farulla De Palma 2.5, classifica Fit non rispecchiante il suo vero valore. Il terzo singolare vedrà scendere in campo l’altra giocatrice del vivaio la giovanissima Sofia Sambu 2.6. Un eventuale pareggio darebbe, alle ragazze di Giulia Meruzzi, la possibilità di giocarsi il tutto per tutto a Saronno domenica 12.