Vignato porta avanti il ChievoVerona ma, purtroppo, un errore difensivo lo punisce


Nardi 5- Continua il periodo nero dei portieri clivensi. Nulla può sul primo goal mentre è colpevolmente responsabile sulla seconda marcatura. Accenna all’uscita poi si ferma a metà e per Tuia è facile batterlo. Bravo nella ripresa a deviare un fendente di Improta. Meglio fra i pali che in uscita. Dickmann 6- Nella ripresa spinge in continuazione, cerca anche il tiro ma la mira non è delle migliori.  Vaisanen 5,5- Mezzo punto in meno per l’incredibile errore, negli ultimi minuti, sull’assist di Giaccherini, il fatto che sia un difensore non lo assolve completamente. Rigione 5- Soffre la vitalità e la fisicità di Coda, male nella marcatura di Tuia in occasione del vantaggio. Segre 6- Gioca poco più di un tempo alternando buone iniziative a imprecisioni non da lui. Non contento del cambio. Giaccherini 6,5- Torna in campo dopo oltre un mese e dimostra come questo Chievo non passa fare a meno di lui. Nell’assalto finale è lui che dirige l'arembaggio ma i compagni hanno le polveri bagnate. Di Noia 6-Nella ripresa è costretto ad arrendersi a una botta alla coscia. Pur non nel suo ruolo preferito dimostra di essere in continua crescita. (Esposito 6- Lasciato a riposo per dare maggior fisicità al centrocampo. Quando entra, comincia a dialogare con eleganza e si mostra sempre pericoloso sulle palle inattive. Da una sua punizione c’è il palo di Tuia.) Garritano 6-Marcolini lo sceglie per dare vivacità al reparto. Lui ci mette molto impegno. Da un suo traversone nasce il goal del vantaggio. Nella ripresa solo un miracolo del portiere gli nega il pareggio. Vignato (foto) 7- Forse alle ultime apparizioni con la maglia clivense dimostra che, nonostante la giovanissima età, è di un’altra categoria. Segna una bella rete quindi mette sempre in difficoltà, con i suoi tocchi e la sua rapidità, i difensori compreso, l’esperto Maggio. Meggiorini 6- Solito lottatore. Pesante l’ammonizione, per proteste, che gli farà saltare Pescara. Djordjevic 6- Gioca poco più di un’ora. Nel primo tempo si crea una buona chance che è vanificata, forse per un tempo di gioco eccessivo, da un difensore che devia in angolo, spizza una bella palla per Vignato, e sembra la ripetizione di Cittadella, ha bisogno di giocare. (Pucciarelli 6- Ha subito un’occasione ma, forse, sbilanciato, non trova la porta, con la sua velocità cerca di mettere in apprensione gli esperti difensori di Inzaghi, non sempre ci riesce.)