Virtus rompe il ghiaccio: battuto il Seregno. Legnago Salus: brutto ko con Pro Patria


Arriva alla decima giornata di campionato la tanto agognata vittoria per la Virtus. I rossoblù battono in trasferta 1-3 il Seregno e cancellano quel zero dalla casella delle vittorie che era ormai diventata una maledizione.

La Virtus chiude in vantaggio il primo tempo con la rete di Pittarello al 24', aveva segnato anche domenica scorsa contro il Giana Erminio. Nella ripresa, il Seregno pareggia al 54' con una vecchia conoscenza dell'Hellas Verona, Andrea Cocco, che conquistò la promozione in Serie A nella stagione 2012/13 con mister Mandorlini. I rossoblù tornano avanti al 68': Nalini viene atterrato in area, è rigore e Danti trasforma. Il Seregno, già in inferiorità numerica dal 16' del primo tempo per l'espulsione di Jimenez per doppia ammonizione, alza bandiera bianca e all'80' ci pensa Metlika in contropiede a chiudere i conti. Il triplice fischio finale è accolto dai ragazzi di Gigi Fresco (nella foto) come una liberazione: finalmente si possono alzare le braccia al cielo per i primi tre punti.

Seconda sconfitta consecutiva per il Legnago Salus, che cade in casa 2-3 contro la Pro Patria. Non sono mancati i gol al "Mario Sandrini", tuttavia sono gli ospiti che portano a casa i tre punti. L'avvio è veemente con due gol in pochi minuti: la Pro Patria sblocca la gara già al 3' con Stanzani, ma Buric, ancora lui, pareggia dopo un minuto e il Legnago Salus la ribalta al 14' con Antonelli. Le emozioni non sono finite e prima dell'intervallo Galli rimette la partita in equilibrio. Nella ripresa, le due squadre non sembrano brillanti come nel primo tempo ma sono i biancazzurri di Giovanni Colella a combinare la frittata a sei minuti dalla fine: Stefanelli perde palla, ne approfitta Fietta che appoggia a Piu che supera Gasparini ed è il gol vittoria. 

Nelle altre partite, la Pro Sesto impone il pari al Padova e si vede avvicinare dal Sudtirol, vittorioso contro il Piacenza; altri tre punti per il Feralpisalò, corsaro sul campo del Trento e la compagine bresciana sale al terzo posto.

Nel prossimo turno, nuova sfida al "Mario Sandrini" per il Legnago Salus che affronterà il Trento e tornerà fra le mura amiche la Virtus: al "Gavagnin Nocini" arriverà il Fiorenzuola.