Radio RCS

Radio RCS

L'Onda Veronese

A Monza un buon punto e la classifica si muove

I gialloblù conquistano un buon punto all’ U-Power Stadium di Monza contro l’ambiziosa formazione di Adriano Galliani. Baroni che ormai è costretto a fare di necessità virtù, schiera davanti a Montipò, Tchatchoua, Magnani, Dawidowicz e Cabal, quindi, davanti alla difesa, Duda e Serdar(foto) poi, alle spalle di Swiderski, Noslin, Folorunsho e Lazovic.  Palladino non schiera dall’inizio Djuric ma solo l’ex Pessina. Pronti via è l’Hellas ha una buona opportunità con capitan Lazovic che, di destro, mette fuori di pochissimo sul palo lungo. Passano tre minuti e Colombo mette alle spalle di Montipò ma, fortunatamente, si alza la bandierina di Laudato e Massa è costretto ad annullare. Sulla ripartenza Swiderski tira, dal limite dell’area, ma Di Gregoria para senza difficoltà. C’è poi un angolo senza problemi causato dalla deviazione di Serdar. Poco prima del ventesimo, grande miracolo di Montipò che devia una conclusione di testa di Birindelli, da due passi, il pallone rimane in aria e Colpani, a porta vuota, mette a lato. Poco dopo la mezzora si fa vedere l’Hellas e, su traversone di Swiderski, intervento alla disperata di Andrea Carboni che anticipa di un non nulla Folorunsho. Sul corner due opportunità non sfruttate dagli scaligeri. Poco dopo, sempre Andrea Carboni salva, sul cross di Lazovic, anticipando Swiderski. Sull’angolo, il tiro di Serdar finisce alto. Al quarantesimo, paurosa mischia davanti a Montipò ma, alla fine, la difesa allontana. Si va al riposo senza recupero. Al rientro in campo Vinagre sostituisce Noslin e il neo entrato va sulla fascia sinistra mentre Lazovic si sposta a destra, quasi subito Tchatchoua regala un angolo ai brianzoli fortunatamente senza esito.  Poco dopo, su punizione di Duda, il colpo di testa di Cabal sorvola la traversa. Subito dopo il decimo, Baroni richiama Swiderski e Tchatchoua per Bonazzoli e Centonze. Passa un minuto e il francese è ammonito. Al quarto d’ora anche Bondo si vede sventolare il giallo. Sulla punizione, dalla distanza, calcia Lazovic che colpisce la barriera e, sulla ribattuta ancora i difensori allontanano. Poco dopo, anche Palladino fa le prime sostituzioni fuori Colombo e Dany Mota per l’ex Djuric e Valentin Carboni. Al ventesimo, conclusione di destro di Serdar con palla oltre la traversa quindi, ammonizione per Folorunsho. Passano due minuti e su, intervento in area di Duda su Zerbin, Massa decreta il rigore. Richiamato dal Var si accorge che è il brianzolo a fare fallo e trasforma il rigore per il Monza in una punizione per l’Hellas. A metà tempo, nel Monza escono Zerbin e Bondo per Kyriakopulos e Gagliardini mentre Baroni richiama Lazovic per Dani Silva. Prima della mezzora, escono per problemi fisici Birindelli per Pereira e Dawidowicz per Coppola. Subito dopo c’è un tiro dalla distanza di Colpani che finisce a lato quindi, nei cinque minuti di recupero, la punizione di Vinagre non ha esito. Finisce quindi con uno zero a zero questa trasferta che permette ai gialloblù di raggiungere a quota 19 l’Udinese impegnata stasera contro al Juve, che sabato prossimo alle ore 17, sarà ospite al Bentegodi.

 

 

Aggiungi un commento:

Questo sito web utilizza i cookie. 🍪
I cookie sono piccoli file di testo utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l’esperienza per l’utente. Chiudendo questo messaggio o continuando la navigazione ne accetti l’utilizzo (descritto nella nostra Cookie Policy).