Radio RCS

Radio RCS

L'Onda Veronese

Due righe su: Tregnago-Nogara 1-2

Con lo stesso punteggio dello scorso anno, il Nogara espugna l’Antonio Perlato di Tregnago vincendo tra le polemiche la gara per due reti ad una. I bianco rossi non hanno rubato nulla sia chiaro, solo che ancora una volta la direzione arbitrale ha lasciato l’amaro in bocca ai ragazzi di mister Merzari.

Kevin Ambrosi e Salah Samrani, decisivi nella vittoria del Nogara.

Sin dalle prime battute di gioco, il direttore di gara ha iniziato ad ammonire i gialloblù ad ogni fallo commesso, quando era più plausibile assegnare semplicemente il calcio di punizione. Il Tregnago perde anche Venturella che per proteggere il pallone che stava uscendo, viene travolto da un avversario e la caduta gli procura la distorsione del ginocchio. Verrà sostituito poco dopo dal giovane Danzi. Il Nogara appare più lucido nelle trame offensive e su un’incursione del veloce Ceolini, Ruffo vede Venturella in difficoltà (doveva ancora riprendersi) ed interviene in scivolata rischiando l’espulsione diretta. L’arbitro lo ammonisce graziandolo. Salah Samrani calcia la punizione e mette la palla sotto la traversa là dove Fiorio non arriva. Mister Merzari inverte gli esterni Michele Dal Forno e Luca Nogara nel tentativo di rendere più pericolose le trame offensive. Il Nogara gioca meglio guidato a centrocampo dai gemelli Luca e Matteo Cortese. Al 36’ Ceolini lanciato sul secondo palo dribbla a rientrare e calcia di poco alto. Al 43’ corner di Cortese per Badalotti che di testa indirizza ad Omoreige il cui tiro molle non impensierisce Fiorio. Allo scadere del primo tempo Luca Nogara si accentra e calcia dal limite senza inquadrare la porta.

Gabriele Rizzin (presidente) e mister Andrea Merzari.

Nel secondo tempo mister Merzari cambia assetto di gioco ed inserisce sin da subito Jacopo Dal forno, Daniel Rizzin e Nicolò Baldo. I fatti gli danno ragione ed il Tregnago ora spinge con veemenza in avanti. Al 3’ in mischia Veronese calcia da due metri trovando la risposta di Caleffi sulla linea di porta. Poco dopo ancora Veronese calcia da fuori area colpendo l’incrocio dei pali. Al 12’ Jacopo Dal Forno riceve palla sulla trequarti, si gira e calcia da fuori area; Caleffi si accartoccia e para. Poi lo stesso giocatore chiede educatamente spiegazioni all’arbitro (sotto i miei occhi) e viene ammonito aumentando il nervosismo dei locali. Sul ribaltamento di fronte Matteo Cortese porta a spasso la palla poi in area calcia ma ottiene solo un corner. Al 23’ su un tiro di Nogara, irrompe Daniel Rizzin e mette in rete il pareggio. Stavolta è il Nogara a protestare per un sospetto fuorigioco dello stesso Rizzin.

Daniel Rizzin, suo il gol del momentaneo pareggio.

Mentre i giocatori si avviano a centrocampo l’arbitro estrae nuovamente il giallo e subito dopo il rosso ai danni di Jacopo Dal Forno, giocatore solitamente molto corretto che si è solo lamentato perché il direttore non ha preso provvedimenti ai danni dei giocatori nogaresi per le veementi proteste. A questo punto saltano i nervi anche sulla panchina del Tregnago e viene espulso il vice allenatore Stoppele. Il Nogara rialza la testa e sulla ripartenza Mantovanelli si presenta solo davanti a Fiorio che salva il risultato parando il tiro ravvicinato. Il Tregnago seppur in inferiorità numerica tenta il tutto per tutto. Al 36’ Anselmi calcia a rete trovando il muro nogarese. Sul successivo corner la palla è respinta sulla linea di porta dal braccio di Badalotti. L’arbitro non vede (nemmeno io che ero a centrocampo tra le due panchine) e quindi i gialloblù protestano nuovamente per il mancato rigore e la conseguente espulsione del capitano del Nogara. I cambi effettuati da mister Goldoni portano frutto. Kevin Ambrosi infatti, al 40’ su passaggio di Samrani firma il gol vittoria con un preciso rasoterra sul primo palo. Ormai non c’è più tempo per rimediare ma solo per un’altra espulsione ai danni del Tregnago stavolta a capitan Tagliapietra.

Nogara 2023-24.

Al rientro negli spogliatoi anche mister Merzari chiedendo ulteriori spiegazioni o meglio protestando, viene inserito nell’elenco degli espulsi. Domenica prossima nel derby di Illasi, chi siederà in panchina? Con quale formazione? Ad ogni modo il Nogara con la vittoria riscatta la sconfitta di domenica scorsa ad opera del ValdalponeMonteforte ed aggancia il Tregnago in vetta alla classifica in coabitazione di pozzo e Calcio Tezze a quota 10 punti.

Tregnago-Nogara 1-2

Tregnago: Fiorio, Anselmi, Venturella (13’pt Danzi, 1’st Jacopo Dal Forno), Tagliapietra, Ruffo, Perlati, Michele Dal Forno (1’st Rizzin), Spada (1’st Baldo), Veronese, (36’st Fiorentini), Colombari, Nogara. All. Merzari.

Nogara: Caleffi, Chiavegato, Samrani, Vecchini (35’st Ambrosi), Imasuen, Chiozzi, Omoreige, Luca Cortese, Badalotti, Matteo Cortese (20’st Mantovanelli), Ceolini. All. Goldoni.

Arbitro: Andrea Battaglia di Vicenza.

Reti: 19’pt Samrani (N), 23’st Rizzin (T), 48’st Ambrosi (N).

Note: espulsi Jacopo Dal Forno 24’st, dir. Stoppele 24’st e Tagliapietra 49’st. Al rientro nello spogliatoio anche mister Andrea Merzari.

 

Aggiungi un commento:

Questo sito web utilizza i cookie. 🍪
I cookie sono piccoli file di testo utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l’esperienza per l’utente. Chiudendo questo messaggio o continuando la navigazione ne accetti l’utilizzo (descritto nella nostra Cookie Policy).